Live chat
Formazione
La conoscenza è l’occhio della mente.

Cosa sono le opzioni binarie

Cos’è la prima cosa che viene in mente quando si sente parlare di trading? Generalmente il primo pensiero va ai numeri, ai valori sempre in movimento degli indici, ai prezzi e ai profitti che sono sempre molto difficili da calcolare. In una parola: “complessità”. Questa è la parola che meglio descriveva il trading fino all’arrivo delle opzioni binarie sul mercato. Non bisogna essere degli esperti di economia per fare trading e avere successo con le opzioni binarie. Dal momento che si tratta pur sempre di una forma di investimento, chiaramente non è come bere un bicchiere d’acqua. È necessario dedicare del tempo per comprendere il funzionamento e come fare previsioni accurate in modo da poter generare profitti interessanti. Tuttavia, è possibile affermare che il processo in se è più semplice di quanto avviene per esempio nel forex.

La maggior parte delle attività di trading comporta che l’investitore acquisti l’asset e i profitti o le perdite derivano dal valore dell’asset in un periodo di tempo di riferimento. Con le opzioni binarie non si acquista alcun prodotto reale. Le basi delle opzioni binarie sono piuttosto semplici: in base alle tendenze di mercato ed altri fattori, i trader effettuano una previsione sul movimento dei prezzi di diversi asset, come ad esempio coppie valutarie, metalli preziosi e azioni.

Quali asset è possibile negoziare con le opzioni binarie

È possibile fare trading con le opzioni binarie su diversi tipi di asset. Tra gli asset più comuni troviamo coppie valutarie, materie prime e indici.

Come funzionano le opzioni binarie

Una delle ragioni per cui le opzioni binarie sono divenute così popolari è la semplicità del processo di investimento, dal momento che ci sono solo due tipi di previsioni che è possibile fare: un trader deve decidere se ritiene che l’asset prescelto aumenterà o diminuirà di prezzo. A questo punto si stabilisce quanto si desidera investire e la scadenza del contratto. Il profitto potenziale del trader viene indicato prima della conferma dell’operazione, rendendo così l’esito estremamente trasparente. Ad esempio, un trader ritiene che tra due ore il prezzo della coppia EURUSD sarà superiore rispetto al prezzo di quando apre l’investimento e pertanto decide di investire $10 per un profitto potenziale dell’80%. Se dopo due ore il prezzo è aumentato, il trader riceverà $18 sul conto. Viceversa, se il prezzo è diminuito, la perdita sarà pari solamente all’importo iniziale dell’investimento, in questo caso $10.

Per maggiori informazioni su questa tematica consultare la sezione Come fare trading con le opzioni binarie sul nostro sito.